venerdì 5 dicembre 2014

Chocolat...



Durante quest’ultimo mese essendo diventata una “ciocco-dipendente”, ho deciso che avrei scritto il mio
primo post sul Cioccolato.
Inoltre si sa, con l’inverno che si inizia farsi sentire una bella tazza di cioccolata è quello che ci vuole; poi sotto l’albero non possiamo dimenticarci di mettere tanti, tanti cioccolatini.
I primi a coltivare questa prelibatezza sono stati i Maya nelle terre dello Yucatan, il Chiapas e del Guatamala. Per gli Indios i semi di cacao erano così importanti che li usavano come vere e proprie monete. Però, il consumo del cioccolato era riservato ad alcune classi sociali come nobili, sovrani e guerrieri. Nel 1502 arrivò in America Cristoforo Colombo che esportò l’alimento in tutta Europa.
Ed ecco qua, la storia del cioccolato riassunta per voi, per farvi capire quanto sono GRATA a gli Indios che hanno iniziato a coltivare questa buonissima pianta!
Ma ora, ritorniamo seri e parliamo dei suoi valori nutrizionali per 100 g di cioccolato fondente.

-        Calorie 546
-        Lipidi 31 g          
-        Colesterolo 8 mg
       Glucidi 61 g        
-        Fibra 7 g             
       Proteine 4,9 g   
-        Caffeina 43 mg


Ma… quanti tipi di cioccolato si trovano sugli scaffali del supermercato?
Eccoli tutti.. elencati per voi e per le vostre papille!

FONDENTE
Si ottiene mescolando pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, lecitina di soia e vaniglia. La percentuale di cacao va dal 43% (extra), al 50% (surfin), al 60% (extra-bitter), al 70% (amarissimo).

AL LATTE
Preferito dai bambini (e da me!), è il più venduto al mondo. Deve contenere almeno il 25% di cacao, il 14% di latte e grassi per il 25%. E’ molto usato in pasticceria.

BIANCO
Particolarmente dolce, non contiene cacao, ma solo burro di cacao (fra il 20 e il 45%), zucchero, latte o derivati (almeno il 14%). E’ frequentemente usato per decorare dessert.

DI COPERTURA
Deve contenere almeno il 35% di cacao di cui minimo 31% di burro di cacao. E’ brillante e malleabile, può essere al latte, fondente, bianco o monovarietà.

GIANDUIA
Specialità Piemontese dove nel cioccolato, al latte o fondente, vengono aggiunte nocciole che coprono fra il 20 e il 40% del totale. Inoltre, è consentito l’aggiunta di mandorle e noci, mentre il latte e derivati sono limitati al 5%. E’ più cremoso del pralinato.

RIPIENO
E’ un guscio di cioccolato farcito con una glassa di sostanze morbide e fluide. Lo strato di cioccolato deve rappresentare almeno il 25% del peso totale.

CIOCCOLATINO
E’ un pezzetto di cioccolato con o senza ripieno (crema, liquore, frutta secca o sciroppata).

PRALINA
E’ una noce di ripieno (caramello, panna, nougat a base di albumi, zucchero, miele, frutta secca, marzapane, gianduia e frutti rossi) ricoperta di cioccolato.

CACAO IN POLVERE
Deve contenere almeno il 20% di burro di cacao. La percentuale di burro di cacao sarà inferiore per quello definito magro. In versione solubile viene sottoposto a trattamenti con vapore acqueo e carbonati. Se è zuccherato contiene saccarosio.


Il cioccolato è buono da solo, ma qualche alimento può addirittura esaltarlo!
Ad esempio, un matrimonio perfetto è quello con la frutta, che si può gustare in una golosa fonduta. Felice unione avviene anche con il caffè; il più adatto è il caffè robusto, ma leggermente acido come quello del brasile, Giamaica ed Etiopia. Inoltre, possiamo usarlo nei primi: ad esempio negli gnocchi al sugo di lepre; nei secondi: tacchino al cioccolato e peperoncino ( un classico della cucina messicana) e con la cacciagione perché il cioccolato è in grado a smorzare il sapore selvatico delle carni.
E ora scongiuriamo il tabù del cioccolato e vino. Sì perché, tramite internet, ho scoperto che ci sono alcuni vini dolci adatti a questo ingrediente. Il cioccolato al latte si può accompagnare con Moscato passito, mentre con il fondente sono indicati Sherry, Porto, Madeira e… persino la birra: scura e maltata. E l’acqua? Rigorosamente con le bollicine!


xoxo
 Federica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...