giovedì 29 gennaio 2015

Uno sguardo alla tradizione…



Ieri sera, prima di andare a letto, nella mia pagina facebook vi avevo lasciato un compito, cioè: aprire la dispensa e mettere da parte uvetta, canditi e pinoli. Dopo avervi lasciato interdetti per una notte intera… è arrivato il momento di svelarvi la ricetta di oggi!

Dagli ingredienti si può capire che è un dolce… 

E mentre tutti i blog sono impegnati a scrivere e riscrivere di muffin, bars, cupacakes…

Io mi volto, per poter dare uno sguardo alla tradizione (sapete esistono ancora pan di spagna, torta margherita, torta paradiso..etc!!)



Il dolce di oggi è: Il Torcolo di S. Costanzo. I più, sicuramente, non ne hanno mai sentito parlare. Ma i perugini, come me, avranno sicuramente profumato la casa con gli ingredienti sopra citati!
Sì, perché questa ciambella è tipica di Perugia e di questo giorno (per l’appunto S.Costanzo). E voi, che non siete umbri, vi ho convinto a provarla?





Per 10 persone

300 g di farina 00 – 167 g di acqua tiepida – 85 g di zucchero – 85 g di canditi misti – 42 g di olio di semi di mais – 33 g di burro ammorbidito – 85 g di uvetta – 85 g di pinoli – 1 uovo – un cucchiaio di semi di anice – 12 g di lievito di birra

In una boule poniamo la farina a fontana. All’interno, sgretoliamo il lievito e impastiamo con l’acqua tiepida. Lavoriamo la pasta per qualche minuto e lasciamola lievitare. Trascorso il tempo, stendiamo l’impasto con le mani e incorporiamo il burro a dadini e lo zucchero prima; poi canditi, uvetta e pinoli. Infine l’olio e i semi di anice. Arrotoliamo e trasferiamo il composto in uno stampo per ciambelle imburrato. Lasciamo riposare finché non raddoppierà di volume. Spennelliamo la superficie con un tuorlo d’uovo e cuociamo in forno ventilato preriscaldato a 180° per 45 minuti circa.







Federica xoxo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...