lunedì 8 febbraio 2016

LA RICETTA DELLA TORTA AL CIOCCOLATO FONDENTE PER AUGURARMI UN BUON ANNO!



Vi ricordate? Nel mio ultimo post scrissi che, per il mio compleanno, avrei voluto una golosissima Torta al Cioccolato! Già vi dico subito che Venerdì non l’ho mangiata. Nemmeno assaggiata poco poco. Solo esclusivamente sognata!

Mattina scuola, pomeriggio farsi belle per la serata… il tempo è volato!

Così Sabato, appena sveglia, mi sono messa subito all’opera. In sottofondo Adele con la sua voce carica di dolcezza e le sue canzoni ricche di significato. {Avete ascoltato l’ultima? When We Were Young. L’adoro!}

Dopo aver trovato la colonna sonora perfetta… occorreva la ricetta perfetta! Devo dire di non averci messo molto. 

Appena ho aperto il blog di Angela (Tre muffin e un architetto) sono stata subito affascinata da una meravigliosa bundt cake al cioccolato ricoperta da una delicata salsa alla vaniglia e tanti piccoli lamponi. Appena lessi Vaniglia & Cioccolato, capì di non poter rifiutare questo goloso invito.


Quella mattina però, il fato ha voluto che il mio frigo fosse sprovvisto di lamponi. Immaginatevi la scena: tutta contenta vado verso il frigo, apro l’anta tutta sorridente; immaginando la bontà che riuscirò a preparare e… TaDaTa… Niente lamponi… “Ma come? L’ultima scatolina? Sicuramente è stata mamma a finirla. Mannaggia a lei e ai suoi yogurt!!”. La prima cosa che ho pensato è stata questa. Delusa stavo per chiudere il frigo quando, i miei occhietti amareggiati hanno captato qualcosa. Dietro a un casco di banane ho trovato loro. Le fragole. E mi son detta: “A male estremi, estremi rimedi!”.

Con questi frivoli pensieri e la canzone cantata a squarciagola (da me) è iniziata la mia mattinata in cucina!





Torta al cioccolato fondente con glassa alla vaniglia e fragole


Per 6 persone

Per la torta al cioccolato: 220 g di farina 00 – 260 g di burro – 70 g di cacao amaro – 90 g di cioccolato fondente – 150 ml di latte – 220 g di zucchero – 5 uova medie – estratto di vaniglia  Per la glassa alla vaniglia: 50 g di burro – 90 g di zucchero a velo – estratto di vaniglia – 100 ml di panna fresca  Per completare: fragole

Per prima cosa, portiamo a ebollizione il latte. Una volta riscaldato versiamolo sul cioccolato fondente e mescoliamo fino a che non si sciolga del tutto. In una ciotola capiente, mettiamo il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti. Aggiungiamo lo zucchero e montiamo bene. Terminata questa operazione, versiamo al composto il cioccolato sciolto. Uniamo le uova una per volta e continuiamo ad impastare. Infine, a poco a poco, incorporiamo gli ingredienti solidi (cacao e farina).
Quando avremmo un composto ben amalgamato e omogeneo; prendiamo lo stampo da forno imburrato e cosparso con del cacao amaro dove verseremo l’impasto. Una volta livellato bene, inforniamo e facciamo cuocere in forno ventilato a 180° per circa 40 minuti ( con un mestolo di legno tra la porta del forno), successivamente altri circa 20 minuti a forno chiuso. Passato il tempo di cottura, sforniamo il nostre dolce e lasciamolo raffreddare nello stampo per circa 90 minuti.
Successivamente capovolgiamo la torta e versiamo la glassa. Per ottenere la glassa alla vaniglia, in una ciotola mescoliamo il burro ammorbidito con lo zucchero a velo e l’estratto di vaniglia (a piacere). Versiamo la panna fresca e mescoliamo con una frusta finché, la nostra salsa, non si presenti liscia ed omogenea.
Dopo aver ricoperto il nostro dolce, tagliamo in quattro le fragole e decoriamo.

Note:

*Per la salsa io ho aggiunto 100 ml di panna, voi fate le vostre dosi in base alla consistenza a voi desiderata (glassa più solida, aggiungetene di meno; glassa più fluida versate più panna).

*Questa torta non prevede l’utilizzo di lievito. Per questo motivo, come mi ha consigliato Angela, occorre montare bene il burro. Ragazze senza planetaria… non preoccupatevi, con delle buone fruste e un pochino di olio di gomito, ahimè, questo dolcetto verrà benissimo! Io ne sono una prova!

*Per tutti i celiaci all’ascolto: se anche voi volete assaggiarne una fetta, vi lascio il link dove potete trovare la ricetta senza glutine. 




Allora? Vi ho stuzzicato le papille?
Cosa aspettate. Se anche voi avete compleanni da o altre ricorrenze speciali da festeggiare (come la mia tanto odiata festa di S.Valentino…) non potete non segnarvi la ricetta.


Inoltre...

vi aspetto domani con una nuova ricetta.
Perché tanto la prova costume è ancora lontana!
Baci, Baci
Federica.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...