martedì 5 luglio 2016

LA RICETTA DEL RICE PUDDING PERCHE’ SI RICOMICIA SEMPRE DALLA COLAZIONE…



Ogni giorno si ricomincia. Ogni giorno; una tazza di cereali o di caffè o, ancora di yogurt, è un piccolo rito da cui ripartire.  Quando si vuole mettere un ordine un armadio, una stanza o altro… si inizia proprio dalla prima cosa che si incontra, che i nostri sguardi colgono. Così, quando sento il bisogno di mettere apposto la mia vita comincio dalla prima azione della giornata. Un movimento diverso dalla solita routine che speri si possa protrarre nel tempo e susseguirsi in tutti gli istanti della giornata. Ecco, in questi giorni post-esame il mio fioretto. Ci riuscirò?! Sono aperte le scommesse. 


Nel frattempo, non sono più una studentessa, ho iniziato a mantenermi in forma, cucino come sempre se non di più, mi rilasso ascoltando musica dalla dolci noti, ho scoperto lo swimg (lo trovate strano per una diciannovenne?!), ho comprato libri e libri di cucina che voglio recensire, sto piano piano scoprendo nuovi sapori e tradizioni. Nelloscorso post vi ho rivelato che un grande difetto, penso troppo. Non vivo di emozioni. Così, se ora mi chiedete come mi vedo fra un anno posso dirvi con certezza che mi vedo con uno zaino in spalla, pronta a prendere aerei come se fossero noccioline, a perdermi sempre per scoprire il bello di ritrovarsi. Vorrebbe dire così, per me, vivere di emozioni, di passioni e con il sorriso.

Ma come vi ho detto fin dall’inizio si comincia sempre dalle piccole cose, dai più insignificanti gesti. Se volete provarci insieme a me allora vi invito a cambiare il vostro modo operandi anche nel più semplice attimo, come la colazione. Basta la solita tazza di latte e caffè. Basta scegliere i soliti cereali o pacco di biscotti. Iniziamo riscoprendo la magia di preparare tutto con le nostre mani. Forza. Andiamo in cucina e mettiamo a bollire riso con latte e un cucchiaino di miele. Un po’ di cannella per aromatizzare e una scodella per servire…



Pudding di riso

{Una colazione alternativa dallo stampo molto English. Riso bollito nel latte che può essere accompagnato con marmellata, confettura o, per i più golosi, cioccolato. Una colazione perfetta per chi ha bisogno di energie sin dall’istante in cui si aprono gli occhi al nuovo giorno. Aroma di cannella che ti avvolge e coccola, insieme alla buccia di limone che rinvigorisce. Estratto di vaniglia a piacere, perché non c’è nessun dolce senza di essa.}

Per 4 persone

800 ml di latte – 125 g di riso roma – 40 gr di zucchero semolato – un cucchiaino di miele – buccia di un limone grattugiata – un cucchiaino di estratto di vaniglia

Per prima cosa, versiamo in un pentolino lo zucchero, la vaniglia, la buccia di limone e il miele, su fuoco dolce finchè non inizia a sciogliersi.  Successivamente, aggiungiamo il riso e tostiamolo per un minuto circa. Iniziamo ad aggiungere un po’ di latte caldo (fatto riscaldare precedentemente) e mescoliamo. Man mano che il latte si esaurisce aggiungiamone altro, quindi riprendiamo lo stesso procedimento del risotto. Quando il riso sarà cotto diventerà ben gonfio e cremoso, cosa che possiamo vedere dopo circa 35 minuti. Infine, mettiamo il pudding rice in delle ciotoline e serviamo con confettura, succhi di frutta, frutta secca o, se siete golosi come me, optate per scaglie di cioccolato.


Non sarà sicuramente una colazione leggera, ma un piccolo strappo alla regola si può sempre fare. Parola mia ;)






Federica.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...