mercoledì 15 novembre 2017

ORANGE UPSIDE DOWN CAKE


In principio era un singolo e isolato ‘etciù’. In principio doveva essere una BLOOD orange upside cake.
Ma poi che succede ?!
Succede che scopri che quel singolo ed isolato, unico starnuto, se non controllato può moltiplicarsi in due, tre, quattro, cinque volte….o per quante volte hai deciso di vestirti leggera, poco coperta: quindi con me, un milione di volte trasformate successivamente in milioni di ‘etciù’.
Poi succede che, con il raso tutto rosso corri dal fruttivendolo perché hai un disperato bisogno di pieno di Vitamina C; e quello che speri di trovare sono arance rosse, ma rosso sangue, perché sono le uniche che bene o male riesci a tollerare. Beh, alla fine,  scopri che… le prime arance rosse arriveranno in commercio solo , e ripeto solo, dai primi di dicembre in poi.


Morale della favola, non sempre la vita va secondo i piani. Secondo i programmi che ti eri segnata nella mente. No, molto spesso non teniamo conto del fattore x, quello ignoto, che ogni tanto ci scombussola un po’. Ma poi sta a noi se piangerci addosso o prendere in mano i redini di ciò che rimane. Ed io quindici giorni fa, decisi di prendere quelle arance. Di portarle con me, di farmele amiche in qualche modo la mattina, e solo poi di trasformare una sanguinosa torta rovesciata, in una semplice torta rovesciata all’arancia.
Con la speranza che la cara Linda Lomelino, non me ne voglia male, visto che ho ripreso la sua ricetta.

 |ORANGE UPSIDE DOWN CAKE (TORTA ROVESCIATA ALL’ARANCIA)
      -2 uova



                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   
– 2 arance (della qualità che più preferite e trovate a secondo la stagione)

- zeste di un arancia
-140 g di zucchero di canna + per la tortiera
-estratto naturale di vaniglia a piacere, (un cucchiaino per me)
-120 g di farina bianca 00
- un cucchiaino di lievito in polvere
-100 g di burro + per la tortiera
- 3 cucchiai e mezzo di yogurt greco

Per prima cosa, imburriamo e cospargiamo di zucchero il nostro stampo da forno, io ne ho preso di una misura di 24 cm, come suggerisce la cara Linda. Affettiamo le due arance, tenendo la buccia se vi piace, quell’amaro che rimane in bocca; riempiamo tutto il fondo della tortiera. Con la terza arancia, ricaviamo le zeste da aggiungere poi all impasto.
In un secondo momento facciamo sciogliere il burro a fiamma bassa, e poi aggiungiamo le cucchiaiate di yogurt greco. Mescoliamo bene e lasciamo raffreddare il composto ottenuto.  In una ciotola montiamo le uova con lo zucchero e l’estratto di vaniglia , fino a far diventare l’impasto  leggero e spumoso. Successivamente incorporiamo la farina e il lievito,  il composto freddo di burro e yogurt , zeste di arancia.
Versiamo la pastella nello stampo già preparato, livelliamo con una spatola, e cuociamo in forno ventilato a 180° per circa 35 minuti. Una volta che il cake tester ci conferma che è cotta, togliamola dal forno e lasciamola riposare per circa 5 minuti, prima di capovolgerla su una griglia, per raffreddarla completamente.
Tagliamola a fette. Serviamola. Gustiamola.



Cara Linda, era superba.
Spero presto di poter provare altre tue ricette. E’ stato un piacere, soprattutto per il mio palato ;)
Fede.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...